[Blogtour] Il Seme della Speranza – Forma & Stile

Benvenuti lettori! Accomodatevi, perché oggi, come preannunciato, ospiterò questa tappa del Blog Tour dedicato a Il Seme della Speranza, fresco fresco di stampa.

Come evidenziato nel titolo ci soffermeremo sulla forma e sullo stile di Emiliano Reali, in tutti i suoi aspetti, per questo sarà, a mio avviso, una tappa particolare e divertente 😉 .

Prima di addentrarci nel dettaglio, volevo tuttavia farvi indugiare un istante ad osservare la copertina del libro, che rappresenta alla perfezione, e suggerisce in modo chiaro, pur senza esagerare, di cosa tratterà la storia in questione. Non vi sorprenderà leggere che questo romanzo appartenga alla collana ‘Colori’ della casa editrice Watson, perché sia dall’esterno, che all’interno la sensazione che avrete leggendo questa storia, sarà quella di essere circondati da mille colori; l’indizio, come vi ho già accennato, ci è proprio dato dal verde acceso, dal rosso fuoco, e dal blu oltremare che letteralmente “lampeggiano” come primo biglietto da visita. Emiliano infatti a mio parere non scrive con la penna, ma dipinge con pennello e tavolozza una storia adatta ai piccoli, ma anche ai più grandi, trasferendo tramite una ricca esperienza visiva e sensoriale un turbine di emozioni al lettore. Sin dai primi capitoli, noterete la netta contrapposizione tra il colorato e acceso mondo degli Spiriti e delle Divinità, armonico e incantato, e quello grigio e caotico del pianeta Terra, su cui l’umanità ha preso il sopravvento, soffocandolo con l’inquinamento e un progresso non sostenibile.

Altro tratto che a mio parere si nota, oltre ai turbinanti colori protagonisti di questa storia, è l’attenzione alla fisicità del mondo: i materiali, la terra, le fronde degli alberi, la corteccia, la forma umana, e anche quella divina, sono descritte così bene da risultare quasi tangibili.

I periodi lunghi e pieni non stancano, ma servono a creare atmosfera, mentre la scelta del lessico è perfetta perché si rivela adatta sia alla lettura per ragazzi, che per adulti. I capitoli, abbastanza brevi, servono spesso a spostare il focus da un personaggio all’altro, introducendoli e descrivendo le loro vicende in un mix intrecciato sapientemente. Alcuni brevi flashback ci narrano quanto avvenuto in precedenza ai personaggi, esattamente nel momento in cui ci serve saperlo, senza distribuire informazioni ridondanti, ma mirate solo alla comprensione delle motivazioni e dei pensieri dei personaggi.

A mio parere, questa lettura si è rivelata piacevole e molto fluida, e….se volete sapere la mia opinione globale…vi invito a venirmi a trovare Giovedì 2 Luglio 2020, così da poter leggere la mia recensione completa!

Un saluto e come sempre…buona lettura! 😉

Morgan

P.s.: Non perdetevi le prossime tappe!! Domani, 24 Giugno Bibliografia&Bibliografia sul Blog di Pausa Caffè!

2 pensieri riguardo “[Blogtour] Il Seme della Speranza – Forma & Stile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: